Progetti educativi 2017-2018

Anno scolastico 2017-2018

LABORATORIO DI FRIULANO

“Claput ator par Vil di Var” – Insegnanti referenti: Chiara Prenassi, Milvia Ravanello e Gloriana Cristofoli.

Il progetto prende avvio con le avventure di Claput, un sassolino che staccandosi dalla montagna, cade nel fiume Tagliamento e da lì inizia il suo viaggio. Scorrendo con il fiume arriva a Varmo e qui, incuriosito dal paese, si ferma per poterlo visitare. Noi, bambini e maestre, andremo a spasso per Varmo con Claput, visitando gli edifici importanti per la comunità, la nostra stessa Scuola, le attività commerciali, la biblioteca…
Costruiremo il personaggio della nostra storia e gli ambienti visitati permettendo così di vivere il proprio paese con occhi nuovi.

 

 

LABORATORIO DI LETTURA 

“…OSSERVO…ASCOLTO…RACCONTO…” – insegnante referente: Chiara Prenassi.
Il laboratorio di lettura sarà proposto ai bambini di medi e grandi settimanalmente, in un ambiente tranquillo e sereno, sia esso la sezione, il giardino o la biblioteca, non solo per stimolare il piacere della lettura.
La proposta, attraverso l’osservazione dei libri, nei loro vari formati, tipologie e stili d’illustrazione; grazie all’ascolto di diverse trame; con la stimolazione del racconto delle storie da parte dei bambini, drammatizzate o ripetute ai compagni, cercherà, principalmente, di favorire l’espressione di sé, delle proprie esperienze ed emozioni e la conoscenza dell’altro. Saranno, infatti, presentati ai bambini albi illustrati che stimolino la conoscenza di se stessi e di ciò che li accomuna o differenzia dagli altri; delle proprie ed altrui emozioni e sentimenti, con le varie modalità d’espressione; delle diverse culture e popolazioni, con le loro lingue e scritture. Naturalmente, questa programmazione potrà subire delle modifiche in base agli interessi dimostrati dai piccoli o ai libri che loro stessi vorranno e potranno portare da casa, per condividerli con gli amici, perché anche attraverso le loro scelte si racconteranno, spesso senza parole ulteriori rispetto a quelle stampate, che potrebbero essere lette anche decine di volte, senza soste e senza noia, perché un libro può non piacere e non essere nemmeno guardato, o può appassionare a tal punto da essere consumato a forza di sfogliarlo.

 

PROGETTO DI ATTIVITA’ MOTORIA

Insegnante referente: Gloriana Cristofoli.
L’attività motoria si attua mediante la didattica dell’educazione motoria che contribuisce in modo fondamentale allo sviluppo della personalità del bambino. All’interno di questa attività si attua l’apprendimento degli schemi motori di base chiamati così perché appaiono nei primi anni dello sviluppo dell’individuo e diventano patrimonio per l’età adulta. gli schemi motori di base sono:correre, saltare, sollevare, trasportare, trasportarsi, lanciare, afferrare, tirare, spingere, rotolare, strisciare, arrampicarsi. Gli schemi motori vengono arricchiti durante tutta la vita: dai gesti più semplici si passa a quelli più complessi; tuttavia i ritmi di sviluppo variano da bambino a bambino e dipendono dalla maturazione dei soggetti

 

 

 

LABORATORIO DI MUSICA – “Do-Re-Mi… DIVERTO”

Insegnante referente Milvia Ravanello.

La musica è da sempre per tutti una fonte di stimoli, a maggior ragione lo è per i bambini. L’educazione al suono e la stimolazione acustica permettono nel bambino di sollecitare la fantasia, la sfera socio-emozionale favorendo la collaborazione con l’adulto ed i compagni, dilatare i tempi d’attenzione e la concentrazione, facilitare l’apprendimento. Alla Scuola dell’Infanzia, Musica e Suoni sono in stretta relazione con la corporeità e il movimento. Il bambino scopre il suo corpo e le sue diverse potenzialità legate non solo al movimento nello spazio ma anche come ricettore sensoriale dei suoni e dei rumori del mondo in cui è immerso e non solo: scopre l’esperienza del proprio corpo come “cassa armonica” in grado di produrre rumori e suoni.

 

 

RELIGIONE

L’insegnamento della religione cattolica, nella Scuola dell’Infanzia, offre occasioni per lo sviluppo integrale della personalità dei bambini, aprendo alla dimensione religiosa e valorizzandola, promuovendo la riflessione sul loro patrimonio di esperienze e contribuendo a rispondere al bisogno di significato di cui anch’essi sono portatori.
Tre sono i Traguardi per lo sviluppo delle competenze, individuati dalla Conferenza Episcopale Italiana:

  • Osservare il mondo che viene riconosciuto dai cristiani come dono di Dio Creatore.
  • Scoprire la persona di Gesù di Nazaret come viene presentata dai Vangeli e come viene celebrata nelle feste cristiane.
  • Individuare i luoghi di incontro della comunità cristiana e le espressioni del comandamento evangelico dell’amore, testimoniato dalla Chiesa.

 

 

LABORATORIO SCIENTIFICO – “A spasso con il Sasso”

Insegnante referente: Chiara Liani
Accompagnati da Signor Sasso avremo modo di fare esperienza, da prospettive diverse, di un materiale molto semplice che attrae i bambini: i sassi.
Questi verranno utilizzati per conoscere attraverso i sensi, individuare e riconoscere caratteristiche, saranno  elementi attraverso cui  esprimersi creativamente  e forniranno occasioni in cui provare a  classificare, seriare e contare.