Natale 2013 – Testi e canzoni della recita

SARA’ NATALE

Narratore: Un giorno l’arcangelo Gabriele fu mandato da Dio a Nazaret, da Maria promessa sposa di Giuseppe.

Arcangelo Gabriele: Io sono l’Arcangelo Gabriele e diffondo una notizia dolce come il miele.

Narratore: E l’arcangelo disse: ti saluto Maria, il Signore è con te. Tu sei la benedetta tra tutte le donne. Non temere Maria, tu hai trovato la grazia presso Dio. Ecco, avrai un figlio al quale darai il nome di Gesù. Sarà il figlio di Dio e il suo regno non avrà fine.

Maria: Il figlio del Signore crescerà con umiltà, sia fatta di me la sua volontà.

Stella cometa: Eccomi qua, son la stella cometa ed appoggiata alla grotta indico a tutti la meta.

Stellina: Io piccola stellina ci metto il cuore ad illuminare il bambinello nato per amore.

Stellina: Io stellina gialla e luminosa son lieta di far luce alla sacra famiglia che riposa.

 

SARA’ NATALE SE…

Tutti abbiamo un compito speciale: ricordare al mondo che è Natale.
Se mettiamo ali al nostro al cuore  Saremo angeli che portano amore.
E sarà, sarà ,sarà, sarà, sarà Natale se:
Sarà Natale se ami, sarà Natale se doni.
Sarà Natale se chiami qualcuno solo a stare con te
E sarà, sarà , sarà , sarà, sarà Natale se,
sarà Natale vero non solo per un’ ora:
Natale per un anno intero.
Sarà Natale se vivi, sarà Natale se ridi,
sarà Natale se stringi le mani a chi soffre di più
E sarà, sarà , sarà , sarà…
Sarà Natale se cerchi, sarà Natale se credi,
sarà Natale se canti ogni giorno con gli amici tuoi.
E sarà, sarà , sarà , sarà…
Tutti abbiamo un compito speciale: ricordare al mondo che è Natale.
Se mettiamo ali al nostro al cuore saremo angeli che portano amore.
E sarà, sarà , sarà , sarà…

 

Bue: oh quanta neve viene giù, mettiamoci al lavoro per scaldare il bimbo Gesù.

Asinello: Questa paglia lo conforterà e nella mangiatoia lui al caldo dormirà.

Pastorello: Questo lenzuolo è tutto ciò che posso donare, così dal freddo il piccolo Gesù si potrà riparare.

Pecora: Con la mia lana una copertina si potrà fare e nella mangiatoria Gesù si potrà adagiare.

 

DENTRO LA GROTTA

 

Dentro la grotta, brrr, che freddo, fuori tanta neve viene giù!

Forza, mettiamoci al lavoro per riscaldare il piccolo Gesù.

 

Io prenderò questa paglia, la mangiatoia asciugherò.

Ed io che sono il più forte quel gran masso sposterò.

E faremo un bel lavoro:  qua la zampa, amico mio!

Dentro la grotta, brr, che freddo…

 

Io pulirò quel muretto,  questo sgabello va di là.

Dai, non perdiamo altro tempo: stanno arrivando già.

E faremo un bel lavoro:  qua la zampa, amico mio!

Dentro la grotta, brr, che freddo…

 

Io laverò quel lenzuolo, un fuocherello accenderò.

Io proprio non vedo l’ora: quel bambino scalderò.

E faremo un bel lavoro:  qua la zampa, amico mio!

Dentro la grotta, brr, che freddo…

Forza, mettiamoci al lavoro

per riscaldare il piccolo Gesù, il piccolo Gesù, il piccolo Gesù, il piccolo Gesù

 

 

Giuseppe: Io di Gesù sono il papà scelto dal Signore e lo presento a voi con tanto amore.

Angioletto: Io sono l’angioletto sempre allegro e sorridente, ed accolgo alla grotta tutta la gente

Angioletto:A me piacerebbe volare un po’ più su, ma so che devo stare accanto al mio Gesù

Angioletto:Io al freddo non temo il raffreddore perché devo proteggere il Redentore.

L’ANGIOLETTO DEL SIGNORE

 

L’angioletto del presepio fa un lavoro faticoso,

è attaccato alla capanna,  senza ferie, senza ferie né riposo.

Sempre fermo e sorridente, lui sta sempre appeso là, lui sta sempre appeso là.

Con le ali tutte aperte, lui non teme il raffreddore,

con la scritta “gloria in cielo” fa la guardia, fa la guardia al Redentore.

Non si sposta, non si muove e lo trovi sempre là e lo trovi sempre là.

Forse un po’ gli piacerebbe di volare un po’ più su

ma da sempre l’angioletto resta accanto, resta accanto al suo Gesù.

Lui da sempre con affetto  resta accanto al suo Gesù,

l’angioletto del presepe resta sempre accanto al suo Gesù.

 

 

Re Magio: Io porto la mirra un olio profumato con la quale Gesù sarà coccolato

Re Magio: Io porto l’incenso a questo bambinello e da oggi ogni giorno sarà più bello

Re Magio: Al Re dei Re porto oro brillante, perché lui di lezioni ce ne darà tante.

 

CANZONE DEI RE MAGI

 

Lontano dall’Oriente e col cuore risplendente

cerchiamo la capanna  un bambino con la mamma!

Un bambino Re del mondo  col visetto bello tondo

nella notte al freddo e al gelo e una stella su nel cielo.            

           Lontano dall’Oriente…

Per donare a sua maestà doni di regalità

siamo giunti ormai alla meta, ce lo dice la cometa.    

               Lontano dall’Oriente…

Un bambino sulla paglia e una luce che ci abbaglia.

E’ la luce di un bambino senza casa né lettino.    

Lontano dall’Oriente…

Tre sapienti ed una stella questa notte com’è bella!

Tre regali noi portiamo e al bambino ci inchiniamo.

            Lontano dall’Oriente…

 

Un bambino e la famiglia che stupore e meraviglia!

Con la mamma ed un papà a donargli la serenità.

Bambino: In tutto il mondo vorremmo leggere sul giornale Feliz Navidad, Joyeux Noel e Buon Natale

Bambino: Ora Merry Cristhmas a gran voce cantiamo prendendoci tutti per mano.

 

MERRY MERRY CHRISTMAS! BUON NATALE!

 

Merry Merry Christmas! Buon Natale!

Merry Merry Christmas! Buon Natale!

Merry Merry Christmas! Buon Natale a te!

 

Canta in coro tutto il mondo

canta perchè è nato Gesù.

Dai facciamo un girotondo

e non ci fermeremo più.

 

Suona allegra la campana

suona perché è nato Gesù.

C’è una piccola capanna

e una stella guarda in su!

 

Grande festa a Betlemme

festa perché è nato Gesù.

E la neve danza lieve,

quanta neve che vien giù.

 

Buon Natale, Merry Christmas!

Auguri perché è nato Gesù.

Buon Natale, Merry Christmas!

Auguri perché è nato Gesù.

  

…TANTI AUGURI A TUTTI !!